News Item

View All News Items

Montagna, impegno per lo sviluppo - sabato 13 settembre 2003 at 16:42
Serra San Bruno. Strategie e piani di crescita realizzati grazie all'attivitÓ delle ComunitÓ montane

Un passo decisivo con la creazione della rete europea di aree protette

SERRA SAN BRUNO - Non solo convegni, mostre e passerelle politiche. ComunitÓ montana delle Serre e Comune di Serra (entrambi a maggioranza di centrosinistra) stanno dimostrando di avere nei fatti, piani e strategie di sostegno e sviluppo della montagna. L'attivitÓ delle due amministrazioni ha voluto dare una svolta decisiva alla programmazione inserendo come prioritÓ la preservazione e la tutela ambientale. Progetti di recupero ambientale predisposti nel quadro della rete ecologica regionale sono giÓ stati approvati dalla giunta regionale della Calabria. In questo senso un passo decisivo Ŕ stato compiuto grazie alla creazione della rete europea di aree protette "Natura 2000" e pi¨ in generale la realizzazione di quanto previsto dalle direttive Cee "habitat" numero 43 del 1992.
La stessa area del "parco delle serre" Ŕ stata recentemente rivalorizzata con l'inserimento di buona parte dei suoi territori nella rete natura 2000. Il Parco ha al suo interno diverse aree cosiddette Sic (zone d'interesse comunitario) quali il bosco di Archiforo, quello di Santa Maria, la riserva biogenetica del Marchesale, la riserva biogenetica Cropani Micone, il bosco della Lacina e altre aree di notevole pregio naturalistico quali il corridoio Serre-Sila e il corridoio Serre-bacino Angitola. L'azione degli enti, che si svolge secondo schemi e tracciati relativi alle misure di settore operativi come i Pis e i Por (piani di intervento strategico e piani regionali) che offrono la possibilitÓ di accedere a fondi di finanziamento europeo, trova animazione nella valorizzazione delle risorse ambientali del parco delle Serre (che sembrerebbero in dirittura d'arrivo) attraverso la tutela, la conservazione e preservazione delle stesse con aspetti innovativi e a volte addirittura unici in Calabria, come ad esempio la fitodepurazione e la realizzazione di una "banca del germosperma".
Il progetto sulla conservazione del germosperma ha come scopo la valorizzazione dei fenotipi d'interesse (abete, faggio, ontano) dei boschi da seme ricadenti sul territorio delle ComunitÓ Montane delle Serre e dell'Alto Mesima all'interno del parco delle Serre. Ovviamente, tutto ci˛, prevede la realizzazione di un centro di trattamento del seme con annesso centro didattico. Complesso che dovrebbe sorgere in localitÓ "Rosarella" nel comune di Serra San Bruno, area giÓ in passato organizzata e adibita a vivaio.
Il centro principale necessita di altre 4 stazioni di pretrattamento e raccolta del seme dislocate sul territorio in prossimitÓ dei boschi interessati.
Nel progetto per l'individuazione delle stazioni di raccolta sono state individuate tre zone come Faggio del Re, JocÓ e Latro, dove andrebbero ripristinate le casermette giÓ esistenti ma in disuso.
I boschi da seme interessati al progetto ricadono, inoltre, in un'area di alta valenza e qualitÓ ambientale riconosciuta come protetta con l'istituzione del parco regionale delle Serre dalla legge regionale n. 48 del 5 maggio 1990. Essi si suddividono tra i comuni di Serra San Bruno (Archiforo, Santa Maria), di Brognaturo (Cotura, Boscarello, Pomara), Simbario (Pomara), Arena, Acquaro (Diavolomani, Latr˛, JocÓ) per un'estensione presunta di circa 1000 ettari. Non mancano infine, nel sistema progettuale di intervento previsto dalla ComunitÓ Montana delle serre, la valorizzazione culturale e turistica di localitÓ d'interesse come "geositi e geoparchi" ricadenti nei comuni di Nardodipace e Sorianello. Un processo accompagnato da rilievi topografici e geologici, caratterizzazione naturalistica ed eliminazione di situazioni di degrado ambientale con la realizzazione di un percorso di accesso e visita, relativa perimetrazione e attivitÓ di promozione e divulgazione.
Enzo Vellone
(13 settembre 2003)

Fonte: Il Quotidiano della Calabria online

home page


Per inviare una tua notizia alla redazione, posta qui:

news per la redazione altomesima




Powered by Web Wiz Site News version 3.05
Copyright ©2001-2002 Web Wiz Guide