Forum Altomesima Online - Pornofenomenologia culinaria
    Forum Altomesima Online

Forum Altomesima Online
Nome Utente:

Password:
 


Registrati
Salva Password
Password Dimenticata?

 

    


Menù riservato agli utenti registrati - Registrati  

Nota: Per apprezzare le nuove e varie funzionalità del Forum occorre essere registrati.



 Tutti i Forum
 Editoriale
 Articoli e Notizie
 Pornofenomenologia culinaria
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:




Tutti gli utenti possono inserire NUOVE discussioni in questo forum Tutti gli utenti possono rispondere in questo forum
  Bookmark this Topic  
| Altri..
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

Admin
Amministratore




Inserito il - 27 maggio 2014 : 21:08:10  Link diretto a questa discussione  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Admin Invia a Admin un Messaggio Privato Aggiungi Admin alla lista amici


Le ragioni dell'attuale ipertrofia gastronomica

Franco Di Giorgi

L'opinione critica di Elena Loewenthal sulla cucina in tv, apparsa su La Stampa di mercoledì 21 maggio 2014, ci costringe a rompere finalmente gli indugi e a soffermaci un po' a riflettere intorno a qualcosa che già da tempo cogliamo con un certo retrogusto amaro. Possiamo iniziare a pensarci attraverso alcune domande. Anzitutto, per quale ragione, da qualche anno a questa parte (almeno da tre lustri: La prova del cuoco debutta nel 2000), i media in generale insistono e investono su quella che possiamo tranquillamente definire ipertrofia gastronomica? Ossia, perché essi riservano una quantità di tempo così spropositata all'arte culinaria e così poco tempo invece alle altre arti? Si può infatti dire che, oltre alle reti o ai programmi televisivi consacrati alla gastronomia, non vi sia canale (tutti, nessuno escluso, anche l'emittente di proprietà della Conferenza Episcopale, cioè TV2000) che non si veda costretto a inserire nel proprio palinsesto le squisitezze dei cibi italiani, non vi sia in generale trasmissione televisiva che possa prescindere dal dedicare una puntata alle leccornie della tavola italiana o almeno a ritagliarne una parte per mettere in bella mostra le prelibatezze della cucina nazionale. Specie poi nei nuovi canali serbatoio, dove si possono rivedere alcune trasmissioni, i programmi si susseguono l'uno all'altro senza interruzione, per ore e ore, rimessi in onda magari più di una volta al giorno! Per quale motivo e a quale scopo, dunque, da una lato, agli Italiani viene comodamente ammannita e servita una dose così massiccia e in ogni caso abnorme di cibo virtuale? D'altro canto, dove e quando mai, almeno di recente, essi hanno manifestato l'incontenibile desiderio di mangiare e per di più - ecco la novità assoluta - di imparare a cucinare? E ciò al punto da mobilitare l'intero apparato televisivo, pubblico e privato, con i loro drappelli di cuochi e di chef, pronti, forchettone alla mano, a propalare alacremente e nei minimi dettagli i segreti delle pietanze? Insomma, a chi serve tutta questa eccessiva attenzione riservata al mangiare, a chi giova tutta questa ostentazione di cibo? (Prima questione)
E soprattutto (seconda questione) - ecco il tenerume, il cuore, l'aspetto più intimo del problema - da dove discende il motivo di tanta porneía culinaria? Giacché ...
...
continua

Le ragioni dell'attuale ipertrofia gastronomica articolo completo






 Firma di Admin 
Saluti
Amministratore
-------------------
Seguici anche su Facebook:





Abbonati alle notizie del forum


 Regione Piemonte  ~ Prov.: Torino  ~  Messaggi: 587  ~  Membro dal: 18 maggio 2008  ~  Ultima visita: 26 novembre 2017
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
  Bookmark this Topic  
| Altri..
 
Vai a:

Herniasurgery.it | Snitz.it | Crediti Snitz Forums 2000
Questa pagina è stata generata in 0,13 secondi.