Multi Forum Altomesima - Conurbazione tra Acquaro, Arena e Dasà !
Multi Forum Altomesima
Multi Forum Altomesima
Home | Profilo | Discussioni attive | Utenti | Cerca | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Dimenticato la tua Password?

 Tutti i forum
 Off Topics
 Altomesima
 Conurbazione tra Acquaro, Arena e Dasà !
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pagina: of 6

mimmo_scarmozzino
Junior Member

Calabria
20 Messaggi

Inviato il 28/01/2008 :  12:56:05  Guarda il profilo di  Visita il Sito di mimmo_scarmozzino  Rispondi Citando
carissimo enzo, si sono di acquaro, vivo e lavoro a modena.
capisco la tua amarezza, non è facile vivere nella nostra terra, ma lottare ed avere il coraggio di esprimere le proprie opinioni è importante ed è un nostro preciso dovere, soprattutto verso le nuove
generazioni, che sembrano diverse dal punto di vista culturale, riescono a fare una analisi obiettiva delle cose e non giustificano più quei favoritismi che ci sono sempre stati, arrivo al dunque e me ne assumo la responsabilità.
perchè i nostri amministratori non coinvolgono le forze giovani e innovative? capaci queste di portare un cambiamento, una rivoluzione anche culturale.
perchè le liste sono composte quasi sempre da cittadini accondiscendenti o che portano un gran numero di voti?
perchè invece non si sfruttano le esperienze e metodologie di lavoro maturate altrove da emigranti ritornati al tanto amato paese d'origine?
bene, avrei tante cose da dire, ma le riservo per la prossima volta.
Voglio solo aggiungere:tra pochi mesi ci saranno le elezioni comunali ad Acquaro, ai candidati(quando sarete ufficializzati):

1-cercate di creare liste diverse dal passato e imposte da nessuno.
2-esprimetevi anche sul tema "conurbazione"(un vero obiettivo,molto importante per i tre paesi).

agli elettori:

1-nella cabina elettorale, "siamo tutti uguali", penso solo in quella,riflettete bene, ne va del nostro futuro e quello dei nostri giovani, se le persone che ci governeranno saranno quelle di oggi, i nostri figli tra venti anni, beh, anche per loro servirà una valigia, magari dentro ci sarà un PC, peggio ancora,
perchè si continuerà a dare il nostro meglio altrove.
saluti mimmo.

Torna all'inizio della Pagina

enzo_farina
Forum Mod

Calabria
167 Messaggi

Inviato il 28/01/2008 :  18:08:36  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Benvenuto tra i...sognatori. Cvd anche tu sei un "emigrante". Ciò non toglie nulla al tuo gradito intervento, anzi: ti prego vivamente di continuare a scrivere e a darci il tuo prezioso contributo di idee. Volevo solo dire che è l'ennesima conferma di quanto continuo a sostenere : i nostri cari compaesani se ne fregano altamente dei possibili cambiamenti. E' come se l'aria del paese inducesse ad una sorta di "obnubilamento del sensorio" (perdonami la deformazione professionale), un torpore mentale che induce a dire "Let it be". Almeno quella era (ed è sempre) una bella canzone ( dei Beatles, per i più giovani) questa,invece, di canzone, porta all'annientamento di intere comunità, una sorta di ....olocausto naturale per cui tra 10 anni ci aggireremo tra le strade ed i vicoli dei nostri paesi alla ricerca di ricordi e del...tempo perduto. Alla prossima ef

Referendum online sulla Fusione Amministrativa Acquaro, Arena, Dasà
Torna all'inizio della Pagina

Cristian Greco
Junior Member

Calabria
29 Messaggi

Inviato il 28/01/2008 :  18:53:42  Guarda il profilo di  Visita il Sito di Cristian Greco  Rispondi Citando
Questo articolo potrebbe far da sprone!

Dal Quotidiano della Calabria di oggi 28/01/2008:

Il comitato “Verso la costituzione del comune di Santa Venere” diviene “Popolare”
Raccolte oltre 2000 firme
L’iniziativa promossa nello scorso weekend in città e nelle Marinate


SE è vero che il numero fa la forza, il comitato “Verso la costituzione del comune di Porto Santa Venere” nasce sotto i miglior auspici. Nel giro di due giorni sono state raccolte oltre 2000 firme nelle cinque frazioni interessate ad ottenere l'autonomia dal Comune di Vibo Valentia. Nei punti di raccolta, allestiti a Bivona, Longobardi, Portosalvo, San Pietro e Vibo Marina, i cittadini - senza alcuna distinzione di età, sesso o estrazione sociale - hanno sancito, documento di riconoscimento alla mano, il carattere popolare di questo movimento che intende farsi portavoce delle esigenze del territorio costiero che «sono diverse - come si legge nel documento stampa “Si al Comune di Porto Santa Venere” - da quelle della città sulla collina. Il territorio di Vibo Valentia è così vasto e diversificato che non può essere amministrato opportunamente». Un movimento che intende essere scevro da qualsiasi atteggiamento bellicoso o irriverente rispetto al comune di provenienza, ma considera – secondo le dichiarazioni dei promotori - il raggiungimento dell'autonomia come base di partenza per riuscire a rivalutare le risorse presenti e che finora sono state trascurate. Cosa ha spinto, in questo fine settimana, i cittadini ad aderire a questo comitato? Nelle varie postazioni si è percepita l'accesa intenzione a far sentire le proprie ragioni e a sostenere questa proposta di legge il cui esito si deciderà nelle stanze della politica. «Siamo stanchi - ha asserito Giuseppe Lo Giacco, uno dei primi autoctoni di Vibo Marina - del disinteresse che finora si è dimostrato. E' ora che si crei un comune autonomo». Un'autonomia che all'opinione pubblica è considerata come il vettore per riuscire a «far accendere – ha dichiarato Enza Riga (che insieme alle altre “Mamme di Bivona” ha gestito il banchetto in piazza Toscana, ndr)- i riflettori dell'amministrazione senza alcuna intermittenza. Riflettori che devono essere puntati a breve distanza e non guardare dall'alto ciò che succede sulla costa. A Palazzo Razza continuano a dimostrare il loro disinteresse e nessuno sembra aver percepito la portata dell'agitazione nella IV circoscrizione». Un'agitazione con cui «tutti i politici locali - ha asserito un altro cittadino- devono confrontarsi. Devono capire che la misura è colma». Un dato particolare e sorprendente è che nella stessa Vibo Valentia, durante la giornata di sabato, hanno aderito ben 120 persone che abitano nel capoluogo di provincia. Un dato che potrebbe essere interpretato come un'ulteriore conferma del carattere trasversale di questa iniziativa.

Betty Pettinato


Dasavùati di tutto il mondo, UNITEVI!!!
http://dasavuati.blogspot.com
Torna all'inizio della Pagina

giucor76
Junior Member

15 Messaggi

Inviato il 29/01/2008 :  00:10:20  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Caro Enzo, non è menefreghismo ma eccessiva "accortezza".
Il menefreghismo ti rende indifferente a tutto, anche al forum; l'eccessiva "accortezza" ti porta a leggere ciò che gli altri scrivono senza mai intervenire.
Torna all'inizio della Pagina

enzo_farina
Forum Mod

Calabria
167 Messaggi

Inviato il 29/01/2008 :  10:55:40  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Caro Giuseppe, non ho capito la tua precisazione. Il risultato mi sembra identico e poi non capisco cosa, francamente, impedisca ad uomini (e donne, ovviamente) liberi di esprimere la loro opinione su argomenti di interesse generale. Io provocatoriamente continuo a chiamarla apatia ed omertà. Sarei felice se qualcuno mi dimostrasse che non è così. Anzi, l'omertà ,pur essendo immorale, ha una giustificazione "umana" nella paura, ma nel nostro caso, cosa si dovrebbe temere ? D'altronde, è successa la stessa cosa pure nel forum sulla S.S......
Alla prossima ef

Modificato da - enzo_farina il 29/01/2008 10:58:20
Torna all'inizio della Pagina

mimmo_scarmozzino
Junior Member

Calabria
20 Messaggi

Inviato il 29/01/2008 :  18:34:46  Guarda il profilo di  Visita il Sito di mimmo_scarmozzino  Rispondi Citando
ciao a tutti,come in tutte le cose serie e in cui si crede, bisogna passare ai fatti e testare qual'è la reale volontà di chi ci amministra e dei cittadini,come fare questo?un comitato promotore potrebbe essere una idea, magari dietro una raccolta di firme, una adesione seria tramite questo sito.
per tutto è necessario individuare delle persone (sparse nei tre paesi)capaci di spiegare alla gente di cosa si tatta e perchè prima di raccogliere l'adesione dietro firma.
pensiamo al modello per la raccolta delle firme, pensiamo a chi potrebbe ricoprire il ruolo di promotore.
teniamoci in contatto e poi decidiamo.
saluti a tutti, mimmo scarmozzino.
dscarmozzino@libero.it

Torna all'inizio della Pagina

michelangeloiorfino
Forum Mod

38 Messaggi

Inviato il 31/01/2008 :  13:05:15  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Buongiorno a tutti è da tanto tempo che non mi faccio sentire.Intervengo in relazione alla svolta pragmatica proposta da mimmo scarmozzino,è da tempo che dico che ormai abbiamo focalizzato il punto in questione ma forse sarà ora di passare ai fatti?Le discussioni su temi come questi sono si importanti ma credo siano maturi i tempi per una svolta....saluti
Torna all'inizio della Pagina

enzo_farina
Forum Mod

Calabria
167 Messaggi

Inviato il 31/01/2008 :  19:00:31  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Chi non muore...si risente ! Bentornato tra noi !
Naturalmente sono d'accordo con voi, ma insisto (fino alla noia) sul punto debole della questione: Chi organizzerebbe il tutto ? Tu, michelangelo, da Firenze (?), mimmo scarmozzino da Modena ? mimmo capano da Torino ? Io da Vibo ? e potrei continuare citando tutti gli altri amici del forum. Purtroppo manca la "base logistica" locale che si interessi ai problemi organizzativi, che sono tanti e complessi. Correggetemi se sbaglio.... ne sarò felice ! ef

Modificato da - enzo_farina il 31/01/2008 19:01:35
Torna all'inizio della Pagina

mimc
Forum Admin

Italy
458 Messaggi

Inviato il 31/01/2008 :  20:20:56  Guarda il profilo di  Visita il Sito di mimc  Rispondi Citando
Dò anch'io il bentornato a Mimmo Scarmozzino e Michelangelo, mancavano nel forum le loro presenze.
Credo che Enzo non sbagli (purtroppo!).
In un certo senso è un bel po' che insisto nei vari topic, per usare le parole di Enzo, sulla "base logistica".
Ricordo che ho scritto:
... meritevole di replica-risposta' da parte di Peppi Giogà al topic: Criticare è un'arte leggera...
... Avete mai visto qualche educatore locale fare un intervento nel forum ? ...
... E' un problema di natura civica e culturale ...
e potrei continuare...

Penso, comunque, che qualcosa ci si possa ugualmente inventare.
Le parole di mimmo scarmozzino paiono indicare tale direzione.
Cito alcuni esempi che lascio al Vostro giudizio:
Invio di una lettera (anche aperta), da parte dei forumisti che condividono l'idea, ai sindaci.
Invio di una lettera (anche aperta) alle associazioni culturali, dasaesi, arenesi e acquaresi in cui si chieda esplicitamente di prendere una posizione sull'argomento oggetto del topic, qualunque essa sia.

alla prox
mimc

Torna all'inizio della Pagina

mimmo_scarmozzino
Junior Member

Calabria
20 Messaggi

Inviato il 01/02/2008 :  19:14:40  Guarda il profilo di  Visita il Sito di mimmo_scarmozzino  Rispondi Citando
ciao a tutti ho aspettato qualche giorno prima di ritornare col mio contributo su questo argomento, vedo che siamo in pochi,anche se alla fine questo "tocca" tutti. come ho detto è tempo di provarci, enzo chiede: con chi?,siamo fuori e manca la base logistica, le persone.
intanto fino a quando queste persone non verranno fuori la barca potrebbe partire nella direzione della conurbazione.
perchè penso questo?,penso che un cambiamento così porterebbe dei vantaggi a tutti,ma soprattutto a chi dovrà "gestire" o si candiderà per farlo (scusate il realismo), Questo sarà un altro problema e come tale andrà affrontato e risolto.
propongo a chiunque possa e voglia dare un contributo in questo senso di scrivere sul sito:"io sono d'accordo" con nome, cognome e paese, chiedo inoltre a tutti voi di inviarmi delle informazioni su leggi regionali, o dello stato che vanno nella direzione della conurbazione o fusione di piccoli comuni, mi propongo di scrivere ed inviare una lettera aperta ai nostri cari rappresentanti chiedendo la loro posizione a riguardo (scritta), avviamente prima di farlo la pubblicherò sul sito e accetterò via mail eventuali modifiche se necessarie, ma prima aspetto le informazioni di cui parlavo.
questo modo di fare,chiamatelo come volete,ma sarebbe ora di svegliarsi e rompere qualche equilibrio,mi riferisco a chi ragiona col "cu mu fàcia fàra"..."..chi vive deve essere preparato ai cambiamenti"(james joyce, risponderebbe).
tutto questo non sarà facile i tempi sono lunghi, ma prima o poi e in qualche modo bisogna iniziare.
saluti, mimmo scarmozzino
dscarmozzino@libero.it

Torna all'inizio della Pagina

mimmo_scarmozzino
Junior Member

Calabria
20 Messaggi

Inviato il 01/02/2008 :  19:19:51  Guarda il profilo di  Visita il Sito di mimmo_scarmozzino  Rispondi Citando
io sono d'accordo
MIMMO SCARMOZZINO, ACQUARO

Torna all'inizio della Pagina

giucor76
Junior Member

15 Messaggi

Inviato il 01/02/2008 :  19:44:10  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Il fatto che i nostri compaesani non intervengano sul forum non vuol dire che non siano interessati all'argomento o ad altre iniziative.
Va ricordato inoltre che nei nostri paesi senza ADSL si è tagliati fuori da internet e quindi da questi mezzi di comunicazione.
Io farei un primo tentativo cercando di coinvolgere alcuni nostri compaesani già attivi sull'argomento.
Con qualche semplice telefonata e con il passaparola, è stato organizzato per domani 2 febbraio alle ore 18:30 un incontro presso la sede dell'Associazione Culturale Dasaese con la WICAL, società di servizi ADSL, ed i cittadini interessati.
Alla prossima!
Torna all'inizio della Pagina

mimmo_scarmozzino
Junior Member

Calabria
20 Messaggi

Inviato il 02/02/2008 :  08:02:00  Guarda il profilo di  Visita il Sito di mimmo_scarmozzino  Rispondi Citando
ciao giurcor,capisco i problemi di rete,ma per collegarsi e lasciare un messeggio non penso servi l'ADSL,comunque aspettando che anche la nostra zona abbia questo fondamentale servizio,ti chiedo qual'e la tua posizione in merito a questo tema inoltre(se non è stato gia fatto)di riunire l'associazione culturale e discutere in merito,invitando magari al dibettito i nostri rappresentanti.
saluti,mimmo scarmozzino

Torna all'inizio della Pagina

enzo_farina
Forum Mod

Calabria
167 Messaggi

Inviato il 02/02/2008 :  11:28:49  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Non per polemizzare, ma per chiarire (ancora una volta) il mio pensiero : comprendo i problemi di collegamento e di ADSL, ma come si spiegano 3000 visite e 3-4 interventi (sempre delle stesse persone)? La gente, quindi,usa il computer,si connette, legge e.... scappa via. E' questo che non capisco: perchè ?...
Torna all'inizio della Pagina

giucor76
Junior Member

15 Messaggi

Inviato il 02/02/2008 :  11:44:52  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
quote:
[i]Messaggio di mimmo_scarmozzino[/i]
[br]ciao giurcor,capisco i problemi di rete,ma per collegarsi e lasciare un messeggio non penso servi l'ADSL,comunque aspettando che anche la nostra zona abbia questo fondamentale servizio...


Caro Mimmo, per collegarsi non è obbligatorio avere l'ADSL, ma averla sarebbe di certo un grosso stimolo. Quante volte e per quanto tempo ti colleghi ad internet quando sei ad Acquaro?
Sono sul web 24/24h 7/7gg, ma quando torno a Dasà mi passa la voglia.
quote:
[i]Messaggio di mimmo_scarmozzino[/i]
[br]...ti chiedo qual'e la tua posizione in merito a questo tema inoltre(se non è stato gia fatto)di riunire l'associazione culturale e discutere in merito,invitando magari al dibettito i nostri rappresentanti.
saluti,mimmo scarmozzino


Per tornare all'argomento di questo topic, ho già detto in un mio precedente intervento di essere a favore dell’idea di fusione amministrativa dei tre Comuni e di aver partecipato in tal senso al sondaggio proposto. Ciò nonostante ritengo sia, ad oggi, un progetto di difficile attuazione. Per ottenere un cambiamento del genere bisognerebbe partire da un’aggregazione sociale dei tre Comuni che conduca passo dopo passo ad una fusione non solo spontanea, ma direi quasi inevitabile.
E’ giusto non demordere e continuare a pubblicizzare l’argomento cercando di coinvolgere sempre più persone, ma non trascurerei le numerose iniziative che potrebbero essere realizzate con la sinergica collaborazione tra le tre comunità.
Associazioni culturali, Pro Loco, Associazioni sportive ed ambientaliste, nonché gruppi di volenterosi cittadini, potrebbero collaborare per promuovere importanti iniziative al fine di risolvere alcuni dei problemi cronici del nostro territorio: assenza di connessione ADSL (vedi mio intervento nel topic “ADSL”), raccolta differenziata e tutela ambientale, assenza di una struttura polifunzionale, ecc.
Se l’aggregazione, le idee, la voglia di migliorare venissero dal basso, ossia dai cittadini, anche gli amministratori più scettici prima o poi dovranno arrendersi all’evidenza ed operare in tale direzione.
Torna all'inizio della Pagina

giucor76
Junior Member

15 Messaggi

Inviato il 02/02/2008 :  12:24:41  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
quote:
[i]Messaggio di enzo_farina[/i]
[br]Non per polemizzare, ma per chiarire (ancora una volta) il mio pensiero : comprendo i problemi di collegamento e di ADSL, ma come si spiegano 3000 visite e 3-4 interventi (sempre delle stesse persone)? La gente, quindi,usa il computer,si connette, legge e.... scappa via. E' questo che non capisco: perchè ?...


Caro Enzo, potremmo fare numerose ipotesi sui "perchè": paura di esporsi? Disinteresse all'argomento? Incompetenza? Ma non credo sia fondamentale scoprirlo per portare avanti iniziative del genere.
Se coloro che leggono non hanno intenzione di scrivere, ignoriamoli proviamo a coinvolgere altre persone con il passaparola.
Le 3000 visite purtroppo non sono indicative. Basta collegarsi più volte allo stesso topic per far incrementare il contatore.

Torna all'inizio della Pagina

michelangeloiorfino
Forum Mod

38 Messaggi

Inviato il 02/02/2008 :  13:19:43  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Buongiorno a tutti,innanzitutto volrvo concordare con chi sostiene che l'adsl non è un reale problema in quanto io ora sono a dasà e mi collego lo stesso.Per quanto riguarda la base logistica è si un problema ma credo superabile,basterebbe una semplice lettera ai 3 sindaci con le firme di chi sostiene questa iniziativa per aprire un tavolo,una discussione pubblica come già ho sostenuto tante volte...Inoltre non credo che qualcuno dell'amministrazione dasaeseo di arena o di acquaro non legga il forum,penso purtroppo e convintamente che nessuno voglia fare niente,ma vi immaginate che equilibri di potere si romperebbero?Chi abdicherà la propria poltrona a vantaggio del bene pubblico?saluti (sempre un pò polemici)
Torna all'inizio della Pagina

zucchino
Junior Member

Italy
17 Messaggi

Inviato il 02/02/2008 :  15:16:37  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Ciao a tutti da Peppi Giogà.Sto leggendo periodicamente gli interventi su questo argomento e se fino ad ora non ho inserito il mio pensiero non è perchè non ho le idee chiare in merito.(Ho gia votato favorevolmente tempo fa). Il motivo è che volevo trovare un modo per poter coinvolgere qualche ente per organizzare una qualche riunione e affrontare pubblicamente l'argomento. Sono convinto purtroppo,girandomi intorno, e mi auguro di sbagliare, che per fare questo, i tempi nei nostri tre paesi non sono ancora maturi. Sicuramente molti mi risponderanno che il treno sta passando e, se non ci diamo una mossa, lo perderemo definitivamente. Sono daccordo con voi e per questo vi invito a continuare a scrivere su questo argomento perchè servirà sicuamente piano piano a smuovere le acque. Saluti a tutti e alla prossima.
Torna all'inizio della Pagina

mimc
Forum Admin

Italy
458 Messaggi

Inviato il 03/02/2008 :  23:31:06  Guarda il profilo di  Visita il Sito di mimc  Rispondi Citando
Caro Peppi, riuscire ad organizzare una riunione pubblica che vede la partecipazione di associazioni ed istituzioni, del comprensorio interessato, è quel che ci prefiggiamo in questa prima fase; se apporti il tuo contributo in tal senso è sicuramente cosa estremamente lodevole.
La maturazione dei tempi per una fusione amministrativa sappiamo, forse, non esservi o quantomeno non cosa da stracciarsi le vesti da parte degli amministratori.
Il campanilismo od orgoglio a difendere la propria peculiarità e la difesa degli interessi ad essi associati potrebbero incidere non positivamente nella scelta di una fusione amministrativa.
L'obiettivo dovrebbe essere l'unione dei Comuni d'interesse che è cosa alquanto facile da realizzare con la normativa vigente, se si ha voglia "di prendere l'ultimo treno in partenza".
Buono il tuo invito a continuare con la sensibilizzazione sul tema.

Alla prossima
mimc
Torna all'inizio della Pagina

enzo_farina
Forum Mod

Calabria
167 Messaggi

Inviato il 05/02/2008 :  20:09:18  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Da:"Il Quotidiano della Calabria" di oggi, riportiamo un articolo che contiene un'ulteriore, autorevole testimonianza a favore della nostra ipotesi di "fusione amministrativa".

SULL'AUTONOMIA DELLE MARINATE: UN'IPOTESI ANACRONISTICA
Il giudizio dell’assessore Aiello


La proposta del consigliere regionale Brunello Censore di istituire il Comune di Porto Santa Venere giunge in un momento in cui il consiglio comunale del Comune capoluogo fra circa un mese dovrebbe dotarsi di un nuovo Piano strutturale comunale.
Dunque, se dal senatore Antonino Murmura (guardare articolo a lato, ndr) il progetto di legge sull'autonomia di Vibo Marina in virtù dell'ordinamento vigente viene additato come inammissibile, simultaneamente dubbi sulla proposta di Censore vengono sollevati da qualche esponente della giunta Sammarco.
In particolare, a dire no all'istituzione del Comune di Porto Santa Venere, è l'assessore comunale all'Urbanistica Carmelo Aiello.
«Sono tante le ragioni per esser contro alla proposta di istituzione del Comune di Porto Santa Venere - ha affermato Aiello -. In Italia i comuni e i territori tentano di unirsi per essere più forti politicamente ed economicamente, a Vibo, invece, si parla di frammentazione».
La bocciatura della tesi autonomistica arriva anche dal fatto che nella realizzazione del Psc sia stato tenuto in seria considerazione il territorio delle Marinate».
Ma c'è altro, a giudizio di Aiello, per dire no alla proposta di autonomia. «Nella stesura del documento preliminare del Piano strutturale comunale - ha aggiunto Aiello - abbiamo voluto realizzare uno strumento urbanistico che fosse inclusivo.
Per cui mi sarei aspettato che qualcuno avanzasse l'ipotesi di accorpare i comuni limitrofi, come Stefanaconi e Ionadi a quello di Vibo Valentia». Dunque, ha concluso Carmelo Aiello, «parlare di autonomia della Marinate ha un sapore decisamente revanscista e anacronistico».
ant. sch.

(I post continuano nella pagina successiva)

Modificato da - enzo_farina il 05/02/2008 20:13:15
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: of 6 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Vai a:
Vai all'inizio della pagina Multi Forum Altomesima - © 2002 -2008 Altomesima Online
Questa pagina e' stata aperta in 0,12 secondi. Superdeejay.net | Snitz Forums 2000