Multi Forum Altomesima
Multi Forum Altomesima
Multi Forum Altomesima
Home | Profilo | Discussioni attive | Utenti | Cerca | FAQ
 Tutti i Forum
 Dasà
 Piazza Virtuale: Montecitorio "a cruci i petra "
 Adsl con 10 anni di ritardo?

Nota: Devi essere registrato per poter rispondere.

Dimensioni video:
Nome Utente:
Password:
Messaggio:

* HTML abilitato
* Codice Forum disabilitato
Faccine
Felice [:)] Davvero Felice [:D] Caldo [8D] Imbarazzato [:I]
Goloso [:P] Diavoletto [):] Occhiolino [;)] Clown [:o)]
Occhio Nero [B)] Palla Otto [8] Infelice [:(] Compiaciuto [8)]
Scioccato [:0] Arrabbiato [:(!] Morto [xx(] Assonnato [|)]
Bacio [:X] Approvazione [^] Disapprovazione [V] Domanda [?]

 
   

C O N T R O L L A    D I S C U S S I O N E
domydo Inviato - 19/11/2007 : 15:15:27
Buongiorno,
qualcuno sa darmi notizie sull'attivazione della linea adsl. Da quanto ho potuto vedere i lavori sono pronti da agosto ma ancora non si sa niente. E' possibile che da noi le cose devono arrivare sempre con 10 anni di ritardo?
20   U L T I M E    R I S P O S T E    (in alto le più recenti)
d.demarco84 Inviato - 22/05/2008 : 16:16:16
Ciao a tutti! Vorrei sapere se qualcuno usa il servizio internet di Wical e come si trova, la velocita è buona? A quanto scaricate? La connessione è costante?

Domenico
giucor76 Inviato - 30/04/2008 : 14:26:00
Aggiornamento sull'argomento "WDSL a Dasà"

A quanto pare l'amministrazione comunale ha firmato un contratto per la fornitura del servizio WDSL con la società WICAL.
Non conosco i termini dell'accordo, ma personalmente ritengo scorretto il comportamento della WICAL nei confronti di quei cittadini che si sono resi disponibili a valutarne l'offerta.
Il Comune di Dasà pagherà alla WICAL €30/mese per il servizio, ma chi tutelerà i dadaesi?
Potranno tutti permettersi di spendere €30/mese, salvo disponibilità del segnale?
Alla prossima!
domydo Inviato - 11/02/2008 : 18:07:24
non credevo di creare tutte queste discussioni, però volevo solo fare una precisazione. Nel maggio del 2007 le strade del nostro paese venivano rivoltate per passare un cavo, e tutti dicevano compresi gli operai, che era il cavo dell'adsl. Poi sul sito della telecom c'è scritto che a Dasà il servizio adsl verrà erogato da marzo 2008. Ora non so se è verità o fantasia!
Volevo solo dire alla società che da il servizio wireless che mi sembra un pò difficile che funzioni nel nostro paese dove ancora la televisione prende male e pure la copertura dei cellulari è limitata per carenze strutturali.
midevit Inviato - 07/02/2008 : 18:25:01
La soddisfazione degli utenti che utilizzano la rete (Ed i numeri lo dimostrano) è motivo per noi di continuare con l'iniziativa, le critiche invece le basi per migliorare.
Di una sola cosa vi prego non pensate che aver a che fare con dei commercianti o dei procacciatori d'affari, mi ripeto siamo un gruppo di giovani che hanno solo voglia di ovviare alla pigrizia delle istituzioni ed alla loro indifferenza alla nostra crescita.
Saluti ancora


I post continuano nella pagina successiva
GreenMan81 Inviato - 07/02/2008 : 17:08:34
Certo che essere colti non è tassativo.
Ma E' TASSATIVO ESSERE CHIARI quando si cerca di vendere qualcosa, o quando in questo caso si propone un servizio, per non creare un senso di sfiducia e di sospetto!
Poi come dici tu c'è Google e fortunatamente Mimc è arrivato prima del famoso motore di ricerca, che ci spiega le cose anche con esempi pratici per facilitare la comprensione, ma se una persona ignora un argomento anche mettendosi a cercare e a studiare la cosa non gli sarà mai chiara quanto lo è per un'altra persona che lavora nel settore...
Era uno sprone a farti comprendere meglio da chi non è dell'ambiente.
Se poi ti conviene mantenere quest'aria di mistero intorno al funzionamento del vostro sistema è un'altro discorso... trai tu le conclusioni le mie non sono affatto rassicuranti!

Oh, è chiaro che se dovessi scegliere tra un corso d'informatica avanzato ed il vostro sistema di connessione per casa mia a Dasà punterei sulla cultura personale e sul continuare a collegarmi di notte col 56K...

"The Green Man Is The Ever-Returning Male Energy Of Wild Nature."
midevit Inviato - 07/02/2008 : 15:15:43
giucor, ne possiamo parlare appena ci aggiornano sulla situazione
midevit Inviato - 07/02/2008 : 15:13:08
Gentile greenman81,
evidentemente l'entusiasmo mi ha convolto eccessivamente,se non riesci a capire cosa ho scritto le vie di google sono infinite, ma chiaramente solo per chi non si collega in gprs.
Se hai necessità di capire cosa ho scritto fai dei corsi a pagamento, magari scoprirai che essere colti non è tassativo.
mimc Inviato - 07/02/2008 : 13:04:31
La rete WiC consiste in una serie di collegamenti Wireless ad alta capacità connessi ad uno o più Gateway e diversi Hot Spot tramite i quali sia gli utenti fissi e sia gli utenti nomadici possono accedere ai servizi di rete.
Un Server Radius con funzionalità AAA (Autenticazione, Autorizzazione e Accounting) gestisce centralmente e controlla l’accesso degli utenti alla rete.
Una consolle centralizzata monitorizza e gestisce l’intera rete WIC. In caso di guasto o di malfunzionamento, una segnalazione viene immediatamente inviata all’Amministratore di rete.

Ulteriori informazioni sulla tecnologia WIC (Wireless Internet Connection) possono reperirsi al seguente indirizzo:
http://www.wicadsl.it/index.php

Architettura della Rete WIC

Architettura Rete WIC

giucor76 Inviato - 06/02/2008 : 23:41:53
Salve De Vita,
leggendo i miei interventi precedenti avrà di certo capito che sono tra coloro che considerano valida la soluzione wifi al digital divide nei nostri paesi.
Credo però che l'aspetto economico abbia un peso maggiore di quello prestazionale; i costi indicati sul sito www.wical.it, e riportati nell'articolo di Valerio Colaci su Calabria Ora, rappresentano il vero ostacolo al successo della connessione WDSL.
Mio modestissimo parere è che l'accesso alla libera informazione sia un diritto sacrosanto di tutti noi e pertanto un servizio indispensabile che le amministrazioni pubbliche debbano garantire ai propri cittadini.
Il Comune di Stefanaconi (circa 845 famiglie), in collaborazione con una società bolognese di servizi WDSL, ha attivato il servizio di connessione gratuito per tutti gli abitanti. Da un articolo pubblicato sul sito www.calabresi.net, pare che il canone annuale che l'Amministrazione Comunale paga alla società LaNeon sia di circa € 12.000.
La Wical sarebbe disponibile a valutare anche questa soluzione? Ciò fornire al Comune di Dasà (ed eventualmente anche ai Comuni limitrofi), a fronte di un canone mensile, la gestione autonoma di un hotspot sul proprio territorio? Se sì, il relativo canone sarebbe paragonabile a quello pagato dal Comune di Stefanaconi?
Grazie
Giuseppe
GreenMan81 Inviato - 06/02/2008 : 23:36:04
Gentilissimo Michele,
ti inviterei a "tradurre" quanto hai scritto nel tuo ultimo post in un linguaggio chiaro anche a chi non ha le conoscenze adatte per comprendere appieno quanto spieghi.
Sai c'è tanta gente che legge questo forum, anche se non scrive, che non avrà capito più del 10%-15% e anche io che non per esagerare sono un pò ferrato in materia ci ho capito poco. Il gergo tecnico se da una parte aiuta dall'altra porta fuori strada.
Se vogliamo buttarla sul tecnico il tuo breve testo ha una leggibilità 43 nella scala GULPEASE, adattamento alla lingua italiana corrente dell'Indice di Flesch (che serve a misurare su una scala di valori compresi tra 0 e 100 la leggibilità dei testi, dove il valore "100" indica la leggibilità più alta e "0" la leggibilità più bassa.) quindi sotto la media della leggibilità.
Spero tu abbia capito ciò che scrivo meglio di quanto io ho capito alla prima lettura quello che hai scritto tu.
In ogni caso tutto si riassume in: "Parla cristiano" o meglio "parra terra terra".

"The Green Man Is The Ever-Returning Male Energy Of Wild Nature."
midevit Inviato - 06/02/2008 : 22:49:29
La fibra ottica a dasà:

noto che molti parlano degli scavi per la fibra ottica nel vs. territorio, una centrale telecom per erogare connettività adsl ha bisogno di essere connessa ad un noc per trasportare la banda fino alle apparecchiature installate al suo interno, da li poi questa verrà ridistribuita in condivisione agli utenti con il doppino telefonico, che a seconda della qualità del rame sarà in grado di gestire o no il traffico dati, giunture muffole o armadietti fatiscenti sono il neo di questa connessione.
Parlare quindi di fibra nulla ha a che fare con gli utenti finali, ricordo che in italia solo fastweb noleggia le fibre cittadine per portare connettività nelle case con i costi che ne conseguono, una volta connessi in adsl vi invito poi a chiamare telecom per chiedere ad esempio l'apertura di porte tcp particolari o dedicare più banda in ftp, installare una ipcamera per metterla online o semplicemente chiamare per avere informazioni.
L'architettura che la rete Wic ha scelto per la nostra provincia nulla ha da invidiare al cavo, le dorsali funzionano in hyperlan (5ghz) con un trasferimeneto dati di 54Mb/s e solo localmente queste vengono ridistribuite in wifi per essere compatibili con tulle le comuni periferiche portatili, quanto a sicurezza, l'uso di chiavi criptate per il trasporto delle informazioni ed un server radius per le autenticazioni, rispettano i più scrupolosi canoni, ricordo infine che un hotspot irradia una potenza 100 volte inferiore ad un comune cellulare, con un inquinamento elettromagnetico nullo, tutte le apparecchiature installate hanno poi superato i test imposti dal ministero delle comunicazioni, ed hanno ottenuto la regolare autorizzazione di messa in commercio.
Sicuro di aver fatto cosa gradita vi invito a visitare il sito www.wical.it per ogni informazione in merito.
Saluti Michele
midevit Inviato - 06/02/2008 : 21:05:06
Complimenti per l'impegno, sarà premura di tutto il servizio tecnico accelerare i tempi per l'installazione e la relativa attivazione dell'hotspot, avere come interlocutori persone che si dedicano alla società come i sucitati personaggi è motivo per noi di continuare con questa iniziativa.
Michele De Vita
mimc Inviato - 05/02/2008 : 23:46:38
A proposito della riunione nella sede della ACD Valerio Colaci oggi ha scritto un interessante articolo su calabria Ora in cui 'Annuncia' l'arrivo dell'ADSL a Dasà.
Qui l'articolo
giucor76 Inviato - 01/02/2008 : 19:28:02
Vorrei informare tutti gli utenti del forum che è stato organizzato un incontro con la WICAL, società di servizi WDSL, ed i cittadini interessati all'argomento.
L'incontro, che si terrà alle ore 18:30 di domani 2 febbraio presso la sede dell'Associazione Culturale Dasaese in piazza Largo San Giovanni, è stato organizzato da Piero Tripodi ed il Sig. Michele De Vita, responsabile del servizio assistenza per la rete WIC nel Vibonese.

Spero ci sia una forte partecipazione dei miei compaesani e, soprattutto, che porti a qualcosa di buono.

Chiederò a Piero Tripodi di informarci su eventuali sviluppi.
Alla prossima!
midevit Inviato - 31/01/2008 : 22:59:47
Riporto una frase dell'amministratore di questo forum "A me non piace il metodo che utilizza questa società per trovare clienti", gentile Amministratore del forum Altomesima, noi non siamo dei commerciali o dei procacciatori di affari, ma dei calabresi, fieri di esserlo, che pur di non gravare sui conti delle istituzioni locali, si fanno carico di un investimento a puro scopo sociale, non veniamo nel suo comune a proporre un bel nulla, ma sono i suoi conpaesani, a richiedere il nostro intervento, ed il comune alla fine ad appoggiare l'iniziativa prendendosene il merito, sono le persone come i suoi paesani che hanno capito l'importanza di rimboccarsi le maniche e creare qualche cosa che li renderà protagonisti senza aspettare l'intervento delle amministrazioni, che come al solito non sono interessati alla crescita di una generazione, crescita che vorrebbe dire libertà.
Aprite topic, inviate mail, chiamate 10 volte al giorno il 187 per sentire quando arriverà l'adsl sono quello che normalmente fate, vi diciamo non aspettate la soluzione c'è, rispondiamo quindi ad una vostra domanda e ci dite che non vi piace come troviamo i clienti, noi non vogliamo trovare clienti, ma gente interessata a far crescere il proprio territorio.
Sono disponibile ad ogni chiarimento al numero 3471768824.
Michele De Vita
midevit Inviato - 30/01/2008 : 19:16:54
Buona sera, sono Michele De Vita responsabile del servizio assistenza per la rete WIC nel vibonese, il comune di Dasà ed Arena risultano coperti dai ripetitori di Casalello e San Calogero, i costi sono consultabili sul sito www.wical.it
Aspettiamo in ogni caso una risposta dei VS. Sindaci, su un'eventuale installazione locale.
giucor76 Inviato - 29/01/2008 : 23:15:30
Il 12 gennaio 2008 sul sito della società WICAL è stato pubblicato un articolo che riporta l'elenco dei Comuni coperti dalla rete wireless (WDSL).
Con enorme sorpresa ho notato la presenza di Dasà e Arena tra i 25 Comuni del Vibonese.

Il breve articolo lo trovate a questo indirizzo: http://www.wical.it/articles.asp?id=51

Ecco l'elenco completo:
1) San Calogero
2) Limbadi
3) Cessaniti
4) Filandari
5) Rombiolo
6) Ionadi
7) Vibo Valentia (No.3 Hot Spot)
8) San Costantino
9) Zungri
10)Soriano
11)Sorianello
12)Drapia
13)Spilinga
14)Joppolo
15)Vazzano
16)Dasà
17)Arena
18)Mileto
19)Pizzo
20)Briatico
21)Zambrone
22)Tropea
23)Brattirò
24)Ricadi
25)Nicotera

A qualcuno risulta sia stato fatto qualcosa in tal senso?

giucor76 Inviato - 23/01/2008 : 14:14:40
Ciao mimc,
concordo con te sui vantaggi, dal punto di vista prettamente prestazionale, della fibra ottica rispetto al wi-fi.
Un progetto però deve essere valutato nella sua complessità dal punto di vista dell'efficienza e non dell'efficacia.
Mi spiego....
La Telecom, contattata da Piero Tripodi, non ha fornito alcun dato relativamente ai tempi ed alle modalità di realizzazione dei lavori per il cablaggio della fibra ottica (siamo sicuri sia fibra ottica?) oltre che dell'adeguamento della centrale; inoltre non sono note neanche le prestazioni della connessione a banda larga. La velocità dichiarata nelle loro proposte commerciali è riferita alla velocità massima di connessione e non certo a quella effettiva. Bisogna inoltre considerare che, almeno inizialmente, opererà in regime di monopolio dovendo recuperare, con i costi di abbonamento (da aggiungere all'attuale canone), le spese sostenute per la realizzazione. I benefici (se così posso essere definiti) della concorrenza si faranno sentire dopo molto tempo. Scordiamoci quindi, almeno per qualche anno, i vari Tele2, Tiscali, Infostrada, ecc. anche se sinceramente non trovo molte differenze.
L'architettura del sistema wi-fi a cui mi riferisco, oltre ai numerosi vantaggi che ho riportato nel mio precedente intervento, prevede la possibilità di offrire ai residenti la connessione a banda larga (con una velocità minima garantita) anche gratuitamente. Per le casse comunali non sarebbe di certo una cosa semplice, ma si potrebbe trovare un compromesso. Avere la propria Amministrazione Comunale come interfaccia, e non una società del calibro di Telecom, non è un vantaggio da poco. Conosco realtà, simili a Dasà ma anche più grandi (vedi Comune di Pordenone), dove hanno realizzato un'infrastruttura del genere con enormi successi. Banche, esercizi commerciali, Associazioni, parrocchie, TURISTI, ecc. hanno tratto notevoli benefici da tale servizio.
Tutti questi vantaggi devono essere barattati con la remota possibilità di collegarsi ad internet alle velocità promesse (ma non concesse!)?
Uso internet tutti i giorni e penso che basta anche solo una connessione ad 1,2 Mbps per navigare senza stressarsi.
mimc Inviato - 22/01/2008 : 22:22:47
Ciao giucor76 benvenuto nel forum altomesima.
Interessanti le informazioni che ci hai fornito. Pare, secondo alcune voci, che a Dasà sia giunta la 'fibra ottica' in alcuni punti del paese. Non ho idea di quale sia la società che abbia portato la fibra ottica e se essa effettivamente esiste nelle tubazioni e/o se è connessa.
A proposito della Rete WDSL la tecnologia Wireless (senza fili) io la userei soltanto come ultima soluzione per via della facilità di intercettazione/interferenza del segnale e, per la lentezza della connessione rispetto alla fibra ottica e cablatura con doppino telefonico dell'ultimo miglio.
Se abbiamo la fibra ottica la strada da percorrere, secondo me, - per adesso - dovrebbe essere quella ed usare il wireless magari per connettere pc e similari all'interno di edifici.
Ho letto sul forum antidigitaldivide.org
http://forum.antidigitaldivide.org/showthread.php?t=4428&page=2
qualche info promozionale lasciata dall'interessato dell'articolo precedente.

Saluti
mimc
giucor76 Inviato - 22/01/2008 : 12:05:11
Riporto di seguito un articolo de "Il Quotidiano della Calabria" sul progetto WDSL realizzato a Vazzano:

Da " IL QUOTIDIANO DELLA CALABRIA " del 06/01/2008

VAZZANO - Il comune di Vazzano, all'inizio del 2008, sarà completamente avvolto dal segnale per accedere a internet a banda larga, senza bisogno di collegamenti fisici. Un innovativo sistema di connessione Internet senza fili già a disposizione di tutti i cittadini un servizio sperimentale di connettività wireless che consente l'accesso rapido e gratuito a Internet tramite computer portatili e palmare. Infatti, la società “Hal service” ed il partner locale, la Techengineering, che gestisce la rete nel Vibonese, hanno provveduto all'installazione di un nuovo punto di accesso nei locali dell'acquedotto comunale con l'installazione di una base station. Tutto ciò servirà a coprire l'intero territorio per l'erogazione della connettività internet attraverso il Wi-fi ed i servizi a valore aggiunte che Wincadsl offre.
Non solo connettività con banda minima garantita (oggi la WIC nella provincia di Vibo Valentia eroga connettività derivata direttamente dalla fibra ottica), ma rilevamento ambientale, video sorveglianza, rete civica, contenitore e diffusore di contenuti multimediali dei quali l'utenza è protagonista.
Dal punto di vista pratico, il posizionamento dell'antenna sull'acquedotto farà sì che saranno pochissime le persone che dovranno installare sulla propria abitazione un'antenna per ricevere il segnale proveniente dalla stazione radio, poiché riesce a coprire da sola quasi tutto il paese. Molto soddisfatto l'assessore con delega all'Innovazione tecnologica e governo elettronico, Pasquale Massa, per il quale «questo risultato (tra l'altro punto fondamentale del programma elettorale), si potrà mettere fine all'isolamento digitale. Grazie a questa rete Wi-fi - prosegue - si potranno mettere le nuove tecnologie al servizio della pubblica amministrazione, permettendo di migliorare la soddisfazione dell'utenza e la qualità dei servizi, ma soprattutto rappresenterà uno strumento telematico per i cittadini che vogliono acquisire conoscenze per poter utilizzare internet ed accedere quindi ai vari servizi e alle informazioni oggi disponibili in rete (acquisti on-line, posta elettronica, e-governement, corsi di formazione)».
Attraverso questa iniziativa sarà possibile sfruttare al meglio i propri tempi, sia dal punto di vista professionale che sociale, poiché si moltiplicano momenti e spazi della vita pubblica e privata e alcuni luoghi della città si aprono alla multimedialità.
«Il progetto avviato dall'amministrazione comunale - ha commentato l'assessore - costituisce un'iniziativa di particolare rilievo e che oggi rende la tecnologia wireless disponibile per tutti all'interno di una rete interoperabile con diversi punti di accesso su tutto il territorio comunale».
L'assessore Massa, inoltre, ha rilevato come nel programma elettorale di “Nuovo Impegno per Vazzano” era stato esplicitato che «la diffusione delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione rappresenta una straordinaria opportunità di crescita economica e culturale per un paese moderno. In Italia esiste un divario territoriale nelle dotazioni tecnologiche e nell'opportunità di utilizzarle (digital divide) che produce disuguaglianze ed esclusione sociale. È infatti risaputo che i maggiori investimenti privati per il collegamento a banda larga, si concentrano sulle grandi dorsali e sul cablaggio urbano nelle grandi città, mentre i piccoli paesi e i territori lontani dai grandi centri, risultano invece economicamente non competitivi, e quindi inevitabilmente isolati dal collegamento ad alta velocità. In questo scenario il Wireless si presenta, quindi, come una tra le poche, se non l'unica, alternativa valida all'isolamento digitale.
Ed ancora … proporre per Vazzano la creazione di una rete “Wi-Fi”, nella quale, sarà possibile la navigazione in internet da qualsiasi punto del paese senza l'utilizzo della linea telefonica, quindi eliminando i costi della bolletta ».
Va sottolineato che il problema del “digital divide”, non riguarda un singolo comune, ma una vasta fetta del territorio provinciale e anche nazionale e solo quando sarà possibile risolvere questo divario anche la tecnologia “Voip” potrà diventare molto conveniente non solo per le amministrazioni pubbliche, ma anche per i cittadini stessi. Per chi fosse interessato ad aderire a questo collegamento si potrà rivolgere al Comune o allo stesso assessore Massa per avere ulteriori chiarimenti. In questi giorni il Comune assieme alla società “Hal service” farà sapere i servizi ed i costi dell'abbonamento e soprattutto in una pubblica assemblea saranno chiariti tutti gli aspetti».

Qualcosa inizia a muoversi, ma purtroppo non in tutte le direzioni.
Faccio una domanda a quanti leggono il forum:
se il Comune di Dasà (o i Comuni di Arena-Acquaro-Dasà) si proponesse come intermediario tra i cittadini e la società di servizi facendosi carico delle relative spese di realizzazione e gestione per poter offrire una connessione gratuità a chiunque ne faccia richiesta, sareste disposti a contribuire con una piccola quota mensile?

Una proposta per i moderatori del forum: perchè non promuovere un sondaggio in tal senso?

Chiudo con una citazione poetica:

L'ignoranza (di Federico Lera)
Chiusa nel misero cerchio
della propria superbia
non ode l’eccitante suono
delle mille voci intorno
che sussurrano, parlano, urlano
e scambiano idee nuove e vecchie
per il presente ed il futuro.

Vai all'inizio della pagina Multi Forum Altomesima - © 2002 -2008 Altomesima Online
Questa pagina e' stata aperta in 0,1 secondi. Superdeejay.net | Snitz Forums 2000