Multi Forum Altomesima
Multi Forum Altomesima
Multi Forum Altomesima
Home | Profilo | Discussioni attive | Utenti | Cerca | FAQ
 Tutti i Forum
 Altomesima ieri e oggi
 Artisti in Altomesima
 Il cinema di Tommaso Cotronei

Nota: Devi essere registrato per poter rispondere.

Dimensioni video:
Nome Utente:
Password:
Messaggio:

* HTML abilitato
* Codice Forum disabilitato
Faccine
Felice [:)] Davvero Felice [:D] Caldo [8D] Imbarazzato [:I]
Goloso [:P] Diavoletto [):] Occhiolino [;)] Clown [:o)]
Occhio Nero [B)] Palla Otto [8] Infelice [:(] Compiaciuto [8)]
Scioccato [:0] Arrabbiato [:(!] Morto [xx(] Assonnato [|)]
Bacio [:X] Approvazione [^] Disapprovazione [V] Domanda [?]

 
   

C O N T R O L L A    D I S C U S S I O N E
mimc Inviato - 05/07/2007 : 18:05:04

Tommaso Cotronei ha presentato il suo ultimo lavoro cinematografico (un work in progress) intitolato Ritrarsi, unico film Fuori Concorso, alla 43ª Mostra Internazionale del Nuovo Cinema di Pesaro. Il lavoro definitivo sarà presentato alla mostra di Locarno e di Venezia.
Il regista calabrese Cotronei è nato in Alto Mesima a Dinami VV nel 1955; è stato assistente alla regia del maestro Vittorio De Seta.

Tommaso Cotronei
Tommaso Cotronei

Dopo essersi fatto conoscere al grande pubblico con il suo documentario Lavoratori del 2005 presentato prima al Torino Film Festival dove è stato premiato poi a Locarno e quindi all’ultima edizione del Festival Cinéma Méditerranéen di Montpellier, ritorna a parlare della povertà di alcune nicchie di sud Italia in particolare della povertà dei suoi luoghi natii dell'Alto Mesima.
I protagonisti di Ritrarsi sono Antonio Salimbeni (65 anni, nato a Dasà), la moglie Maria Grazia e l’anziana Giuseppina Bono che vive con loro.

Antonio Salimbeni - una scena di Ritrarsi
Una scena di "Ritrarsi"

Antonio e Maria – racconta Cotronei - mi hanno visto crescere e, osservando la loro quotidianità in questi nostri luoghi dell’entroterra calabrese l’ho voluta raccontare come anche la condizione di tanti anziani e giovani che vivono una condizione sociale ai margini e contraddistinta dalla miseria”.

In ritrarsi il cineasta mostra due mondi della nostra Italia; il confronto fra la capitale (Roma) e la periferia (Alto Mesima) – ancora – un confronto fra inclusione ed esclusione, un confronto fra “nobiltà” e “povertà”.
Avendo conosciuto l’autore, tanti anni fa a Roma, il quale al tempo non si perdeva alcun festival del cinema fosse Venezia come Cannes, penso possa esservi qualcosa di autobiografico nel lavoro del Cotronei “Ritrarsi”.
Mi tornano in mente alcune metafore carine, al tempo, spesso usate dal Cotronei come: “Barbone di Lusso”. E, a leggere le belle recensioni fatte da alcuni critici cinematografici, pare ritrovare nel suo film il barbone ed il lusso; due punte estreme di una condizione, di uno status, viste con l’occhio del “Barbone” poiché il “Barbone” vive nei luoghi a lui più familiari in quanto si confondono con le proprie radici.
Un modo radicale di vedere il mondo e di immortalare degli status sociali, che lasciano poco spazio alla interpretazione personale ed alla mediazione. Forse un modo radicale di guardare dentro una parte di ognuno di noi e proporla agli altri.

Torino 5 luglio 2007

Domenico Capano


Articolo in formato pdf

English version


http://www.cinemavvenire.it/articoli.asp?IDartic=6108

http://www.close-up.it/spip.php?article2917

http://news.cinecitta.com/dossier/dossier.asp?id=6657

Recensioni "Lavoratori" Foto del Film Ritrarsi

Il documentario Lavoratori il 23 agosto al Tropea film festival

14   U L T I M E    R I S P O S T E    (in alto le più recenti)
excapatosta Inviato - 30/08/2007 : 16:47:52
Cari Mimmo ed Enzo.
Se questo è il nuovo che si presenta a Dasà, vi faccio il mio sincero in bocca al lupo.
A mio modesto parere se la gente prende confidenza con la puzza di m...., prima o poi si fa l'idea che è buona anche da mangiare; non mi meraviglierei, a questo punto, se a Soriano, presi da un'invidia accecante, tra qualche anno organizzassero la sagra della cacchetta (ABSIT INIURIA VERBIS ).
Secondo molti scienziati e climatologi stà finendo la bolla spazio -temporale del benessere,....anche se dalle nostre parti non se ne sono accorti..., quindi ben venga la sagra della cacchetta e l'abitudine alla puzza. Vorrà dire che se dovessimo ritornare a vivere di caccia e pastorizia, almeno saremo abituati al rigore dei tempi.
Un saluto.
Roberto.

Nel nuovo forum recensione: Preparativi di Fuga
mimc Inviato - 28/08/2007 : 18:01:37
"Lavoratori" di Tommaso Cotronei, proiettato il 23 agosto 2007, è stato premiato come Migliore Documentario al Tropea Film Festival.
Un altro riconoscimento importante per Cotronei, questa volta nella sua Terra.

mimc
enzo_farina Inviato - 25/08/2007 : 08:59:01
Caro Nick, mi spieghi il senso della riproposizione del mio messaggio ? Se è per ridargli risalto, può anche andare bene, ma avresti dovuto ( e potresti almeno) fare un commento in merito all'argomento trattato... Aspetto il DVD su Palmieri. A presto ef
nicola Inviato - 25/08/2007 : 00:43:07
quote:
[i]Messaggio di enzo_farina[/i]
[br]Io non mi arrenderei e farei l'ultimo sforzo contattando il dr. Pagano, che potrebbe anche dimostrare un maggiore interesse. A quanto ammonterebbe,poi, la spesa ? Se l'Autore (come spero) non pretende compensi e si trova in Calabria, basterebbe installare un maxischermo nella sala della Biblioteca Comunale...Non so, poi, se il Comune ha stanziato somme destinate agli eventi ricreativo-culturali e se la Provincia (con cui, mi pare, c'è un "filo diretto") può dare un contributo: certamente, alla base ci deve essere l'interesse culturale e la volontà, altrimenti accontentatevi-accontentiamoci di "maccarruna e suriaca", quest'anno in verità arricchiti di sangria e tonno. La pancia, d'altronde, vuole la sua (grossa) parte.... "PANZA CHINA CANTA E NO CAMMISA JANCA" (Figuriamoci, poi, una serata di bla-bla...).Naturalmente,come sempre, senza polemica, però....
P.S. Tanto per sdrammatizzare e riderci sopra, mi è venuta in mente un'altra espressione dialettale (che,poi,fa parte di una canzone popolare di Otello Profazio): CU' L'OCCHI CHINI E A PANZA VACANTI, NA' MANI D'ARREDI E L'ATRA DAVANTI.... Come vedete, LA PANZA ha sempre avuto un posto di rilievo nella nostra cultura contadina e,quindi, alla fine la scelta del "tabellone" estivo da parte dell' "avanguardia" culturale dasaese è perfettamente coerente.... Ovviamente ,direbbero i latini :ABSIT INIURIA VERBIS (A mimc l'onere della traduzione...)

mimc Inviato - 07/08/2007 : 18:49:33
Essendo lontano il tempo del mio latino, caro enzo, mi affido alla rete: Sia detto senza voler offendere


Saluti
mimc
enzo_farina Inviato - 04/08/2007 : 12:07:17
Io non mi arrenderei e farei l'ultimo sforzo contattando il dr. Pagano, che potrebbe anche dimostrare un maggiore interesse. A quanto ammonterebbe,poi, la spesa ? Se l'Autore (come spero) non pretende compensi e si trova in Calabria, basterebbe installare un maxischermo nella sala della Biblioteca Comunale...Non so, poi, se il Comune ha stanziato somme destinate agli eventi ricreativo-culturali e se la Provincia (con cui, mi pare, c'è un "filo diretto") può dare un contributo: certamente, alla base ci deve essere l'interesse culturale e la volontà, altrimenti accontentatevi-accontentiamoci di "maccarruna e suriaca", quest'anno in verità arricchiti di sangria e tonno. La pancia, d'altronde, vuole la sua (grossa) parte.... "PANZA CHINA CANTA E NO CAMMISA JANCA" (Figuriamoci, poi, una serata di bla-bla...).Naturalmente,come sempre, senza polemica, però....
P.S. Tanto per sdrammatizzare e riderci sopra, mi è venuta in mente un'altra espressione dialettale (che,poi,fa parte di una canzone popolare di Otello Profazio): CU' L'OCCHI CHINI E A PANZA VACANTI, NA' MANI D'ARREDI E L'ATRA DAVANTI.... Come vedete, LA PANZA ha sempre avuto un posto di rilievo nella nostra cultura contadina e,quindi, alla fine la scelta del "tabellone" estivo da parte dell' "avanguardia" culturale dasaese è perfettamente coerente.... Ovviamente ,direbbero i latini :ABSIT INIURIA VERBIS (A mimc l'onere della traduzione...)
mimc Inviato - 03/08/2007 : 20:35:57
Su consiglio del sindaco Gabriele Corrado ho proposto, sei giorni fa al presidente dell'associazione culturale Gaetano Corrado, la proiezione del film del Cotronei regista che in questo forum abbiamo imparato a conoscere.
Tanto per cambiare dopo aver sottolineato la scarsità di risorse economiche dell'associazione, con eleganza, mi ha invitato a rivolgermi al dr Grazio Pagano in quanto - a suo dire - è colui che si occupa della programmazione degli eventi.
Lo scarica barile continua, ho pensato, ma l'eleganza nel perpetrarlo non è mai assente.

E, dunque mi son fermato; temevo che il terzo signor mi inviasse alla Corte dei Conti non comprendendo che non ho compensi di mediazione.

Credo che quel che ho fatto sia stato l'ennesimo tentativo di sondare se qualcosa potesse esser cambiato nella coscienza di alcune persone ...
L'esito del sondaggio lascia pochi dubbi alla interpretazione: la malattia del protagonismo pare essere congenita.

E dunque, anche quest'anno dobbiamo sorbirci "sagra della suriaca e dei maccarruna" con a margine la presentazione di un altro lavoro di Antonio Tripodi che rasenta alquanto il "conflitto d'interesse", tanto per cambiare anche qui.
http://dasavuati.blogspot.com/2007/08/programma-estate-2007.html

Saluti
mimc
excapatosta Inviato - 30/07/2007 : 13:23:20
Bellissima idea, peccato essere lontani....
enzo_farina Inviato - 30/07/2007 : 09:27:51
Bene, caro mimc , adesso chiudiamo il cerchio !! Naturalmente la proiezione andrebbe preceduta ( o seguita ) da un incontro con il regista, per cui non so se la Piazza sarebbe idonea per un evento del genere. I dettagli, comunque, non rappresentano un problema insormontabile. ef
mimc Inviato - 29/07/2007 : 17:55:02
L'altro giorno ho proposto la proiezione del film del Cotronei al sindaco Gabriele Corrado, il quale mi ha invitato a proporre la cosa all'associazione culturale dasaese in quanto ciò che essa decide a lui sta bene.

mimc
lindom Inviato - 14/07/2007 : 14:19:03
gli amministratori e l'associazione culturale non solo debbono correre con l'idea ma dovevano gia conoscere i lavori del crotonei.
Purtroppo se siete capace (lo so che vi impiegati) ad avere dei cd su queste opere del cotronei sarei interessato.
buon lavoro
Domenico Scaturchio

Dominic
enzo_farina Inviato - 13/07/2007 : 20:49:16
Bene, caro mimmo, ora non resta che passare l'idea a chi può realizzare l'iniziativa (Comune ? Associazione Culturale ?). Non lasciamo comunque cadere la cosa senza almeno tentare di "chiudere il cerchio". Se verrai a Dasà (a meno che non sia già arrivato) potremmo attivarci insieme. Fammi sapere ef
mimc Inviato - 13/07/2007 : 20:26:41
Enzo,
mi sembra una ottima cosa quella che proponi per una serata dell'Estate dasaese. A tal proposito posso dirti che il cineasta Cotronei mi ha dato la sua disponibilità ad una proiezione del suo film in piazza a Dasà.
Intanto a Tropea non si son fatti pregare più di tanto ed il 23 agosto proietteranno il documentario Lavoratori.

mimc

Recensioni "Lavoratori" Foto del Film Ritrarsi

Il documentario Lavoratori il 23 agosto al Tropea film festival
enzo_farina Inviato - 06/07/2007 : 09:55:21
Davvero una gradita sorpresa !! Non avevo mai sentito parlare di Cotronei. Leggendo le recensioni alle sue prime opere ed a "Ritrarsi" credo si tratti di un vero talento naturale che merita di essere conosciuto ed apprezzato. Ecco una bella idea per una serata dell'Estate Dasaese, fuori dal solito clichè della sagra e della tarantella... Proviamo a proporla all'Associazione Culturale ed agli Amministratori (di cui attendiamo ancora di sentire i ...primi colpi). Grazie mimc...

Vai all'inizio della pagina Multi Forum Altomesima - © 2002 -2008 Altomesima Online
Questa pagina e' stata aperta in 0,11 secondi. Superdeejay.net | Snitz Forums 2000