Multi Forum Altomesima
Multi Forum Altomesima
Multi Forum Altomesima
Home | Profilo | Discussioni attive | Utenti | Cerca | FAQ
 Tutti i Forum
 Off Topics
 Altomesima
 Liberiamo la Biblioteca comunale dal Nulla!

Nota: Devi essere registrato per poter rispondere.

Dimensioni video:
Nome Utente:
Password:
Messaggio:

* HTML abilitato
* Codice Forum disabilitato
Faccine
Felice [:)] Davvero Felice [:D] Caldo [8D] Imbarazzato [:I]
Goloso [:P] Diavoletto [):] Occhiolino [;)] Clown [:o)]
Occhio Nero [B)] Palla Otto [8] Infelice [:(] Compiaciuto [8)]
Scioccato [:0] Arrabbiato [:(!] Morto [xx(] Assonnato [|)]
Bacio [:X] Approvazione [^] Disapprovazione [V] Domanda [?]

 
   

C O N T R O L L A    D I S C U S S I O N E
mimc Inviato - 07/06/2007 : 21:36:55

La Biblioteca Comunale "Pier Giovanni Salimbeni" di Dasà va Liberata dal Nulla!

Finora l'ho sempre chiamata "struttura biblioteca" in quanto non essendovi mai stato la presenza di alcun libro o cosa simile non me la son mai sentita di chiamarla biblioteca.
In questa discussione mi piacerebbe leggere il pensiero dei forumisti altomesima che condividono la vera apertura della biblioteca comunale, al fin di stimolare gli attuali amministratori locali, provinciali e regionali a mantenere gli impegni dei loro colleghi presi anni orsono con la cittadinanza dasaese, sin dall'inaugurazione della struttura avvenuta tantissimi anni fa ad opera dell'ex senatore Antonino Murmura.

Questa potrebbe essere una sorta di petizione online se non sono da solo a pensare quanto possa essere importante per le nuove generazioni avere uno spazio fornito di moderne e tradizionali risorse bibliotecarie.


English version


Domenico Capano



20   U L T I M E    R I S P O S T E    (in alto le più recenti)
Cristian Greco Inviato - 28/07/2007 : 21:54:46
Non vorrei deludervi, ma nella riunione di martedì scorso non è stata fatta menzione del sito! Io c'ero...

Dasavúati di tutto il mondo, UNITEVI!!!
http://dasavuati.blogspot.com
enzo_farina Inviato - 27/07/2007 : 22:19:05
"Eppur si muove" !... Chi l'ha detto ? mimc, dopo qualcun altro... Buon segno, comunque !! Come un buon segno (se confermato) è l'interesse per il Sito manifestato in una recente riunione dell' Ass. Cult. in cui era presente anche il Sindaco. E' vero ? Se così fosse, i nostri appelli cominciano ad avere un qualche effetto... Non molliamo !!!
mimc Inviato - 27/07/2007 : 17:04:38
Il "Nulla!" ultimamente si è un pò tramutato. E' stato allestito, nel giardino di ingresso della "struttura" -sul lato destro-, un campo di beach volley alquanto frequentato dai giovani ragazzi/e; vi giocano come se fossero al mare!. Il prossimo passo, in direzione della liberazione dal "Nulla!", potrebbe essere: far sorgere una piscina sul lato sinistro della "struttura" e magari gli spogliatoi con le docce all'interno!.
mimc Inviato - 19/07/2007 : 11:01:37
quote:
Messaggio di lindom

... (IO non so come un comune come Dasa' si può mantenere una biblioteca )
questa è stata la domanda che io ho chiesto.
saluti Domenico Scaturchio

Dominic



Caro lindom,
la domanda che poni è alquanto pragmatica e penso sia la chiave di volta per riuscire ad ottenere qualcosa di buono da una struttura pubblica ferma e muta da decenni.
Esistono fondi statali e regionali che sovvenzionano la cultura ...
Comunque mi chiedo, prendendo spunto dal topic di Nicola "fatti di casa nostra" e dai tuoi dati in cui dici che vi sono oltre 350 dasaesi che hanno la residenza ma non ci vivono in paese:

a) I fondi pubblici trasferiti dallo stato verso i piccoli comuni sono pari a 295 euro l'anno per ogni residente;
b) I fuorisede residenti evidentemente non usufruiscono di alcun servizio pubblico o ne usufruiscono in una percentuale intorno all'8%;

Per cui sono un bilancio attivo e da difendere per una pubblica amministrazione.

c) 350 persone moltiplicato per 295 euro fa una cifra pari a 103250 euro all'anno.

Io chiedo a te allora, di questa cifra il Comune: quale tipo di ritorno in termini di servizi offre agli emigrati-residenti?


mimc
lindom Inviato - 16/07/2007 : 14:20:23
EXCAPATOSTA E' sempre piacevole leggere i tuoi messaggi perche' io li leggo almeno due volte perche' mi imparo un po d'italiano, cosi col tempo mi potro esprimere migliore.
Comunque (IO non so come un comune come Dasa' si può mantenere una biblioteca )
questa è stata la domanda che io ho chiesto.
saluti Domenico Scaturchio

Dominic
excapatosta Inviato - 16/07/2007 : 12:47:36
Caro Domenico, sono sempre io capatosta ..avevo dimenticato la mia password (chiedo venia a minc..per la reiscrizione al forum poco ortodossa). La tua soluzione sarebbe l'ideale per la gestione di alcune attività della biblioteca, ma tieni presente che hai pronunziato una parola magica "volontariato". L'altro dì mi trovavo da quelle parti e ho cercato inutilmente di spegnere uno di quei maledetti roghi che allegre teste vuote appiccano per bonificare dalle erbacce, dimentichi ormai che, con l'invenzione del motore a scoppio, la civile umanità si è munita di tosaerba, marchingegno ignoto ai nostri compaesani. Bene... il tutto è finito con una gran discussione dai toni incivili con un noto professionista del mio paese, il quale mi ha detto di lasciare perdere di fare il volontario per questioni che non mi riguardavano (il fuoco stava bruciando le sue erbacce), in poche parole mi ha dato del fesso.
Quindi ben vengano i volontari, ma credo che essi dovranno sopportare le angherie dei più, che guardano il gesto spontaneo di chi vuol prestare un po' del suo tempo agli altri, con malignità e diffidenza.
Credo che la cultura del volontariato preveda sforzi di civiltà per non far apparire i volontari stessi dei crumiri che ne approfittano per fregare un "posto di lavoro". Il volontariato fa parte di quelle civiltà che hanno abbandonato ormai certi riti ancestrali e il fatalismo, fa parte delle civiltà che producono benessere e che si sentono soddisfatte del loro vivere, infatti, fioriscono nei luoghi dove c'è più benessere, e non dove c'è un'abbondanza di bisogni primari. Per farti un esempio tutto quello che i cosidetti "forestali" fanno in Calabria (giustamente pagati), in molte regioni del nord, lo fanno i volontari. Malgrado ciò condivido l'uso degli anziani per tutto ciò che riguarda le attività logistiche, sarebbe utile anche a loro stessi, e forse non produrrebbero malumori nei Dasaesi senza lavoro. Un’altra soluzione sarebbe, come diceva Enzo Farina, Il Servizio Civile Volontario ( che vorrei ricordare è una forma sacrosanta di volontariato), purtroppo la penuria di lavoro lo trasforma spesso in un lavoro vero e proprio. Giustamente non si può chiedere ad un volontario di servizio civile di gestire una biblioteca (anche se spesso mi è capitato di selezionare volontari con curricula zeppi di master da far impallidire). Credo che la biblioteca abbia bisogno di una struttura di base che sia qualificata e composta di almeno due persone. Una con compiti amministrativi e l’altra che sia un vero bibliotecario e che si occupi del “progetto biblioteca”, poiché la biblioteca non si fa dalla sera alla mattina e non si va da nessuna parte senza sapere cosa si vuol fare. Il mio modesto consiglio sarebbe quello di evitare di fare una biblioteca tematica e totalmente legata al territorio ma qualcosa di più ampio, una biblioteca nel vero senso della parola che contenga le opere di Salimbeni e perché no anche quelle di Moccia (l’importante è leggere).
Ah !....dimenticavo l’argomento più antipatico, per portare avanti un progetto del genere ci vogliono soldi e qui la parola passa ai politici, di questo mi astengo dal parlare per non finire nella mia solita tiritera. La struttura avrà dei costi e giustamente dei ritorni che non sono misurabili col vil danaro.
Chissà quale politico illuminato avrà la voglia di buttarsi in un progetto che a livello di immagine per i locali rende meno di un busto di Padre Pio, speriamo…. che ce ne siano.
Il mio contributo ve lo posso fornire per quel che concerne il Servizio Civile Volontario, che grazie a Dio è pagato dal Ministero, ma credo che siete esperti meglio di me sull’argomento.
Orsù ragazzi non abbattiamoci, altrimenti che impresa sarebbe..no.!!! E poi il fatalismo, da me già tanto osteggiato, che fine ha fatto.
Chissà che il "terribile" morbo della saggezza non emani i suoi miasmi in tutta la valle del Mesima, credere ai miracoli aiuta a vivere…… e questa volta mi piace credere con voi.
lindom Inviato - 07/07/2007 : 15:58:35
Capisco bene il fatto che oggi le biblioteche son gestite da personale esperto, però non son daccordo che per una popolazione di massimo 1350 abitanti e da quanto mi risulta che 350 quasi, come te mimc e io abbiamo solo la residenza ma abitiamo altrove. IO non so come un comune come Dasa' si può mantenere una biblioteca come la descrivi tu . IO forse no mi son spiegato bene ma riferivo ai penzionati (maestri, ingegnieri, professori) che se proprio vogliano si possono un po aggiornare con un piccolo corso, e poter portare avanti la biblioteca e anche altre cose. L'anno scorso il comune di Dasa' non aveva fondi per pulire il cimitero.
Come ho scritto prima su altri topic (bisogna amalgamare acquaro , arena , dasa' e altri) cosi che dopo si può ottenere tutto.
saluti a presto
Domenico Scaturchio

Dominic
enzo_farina Inviato - 07/07/2007 : 15:27:07
Non so se esistono ancora e se ce ne sono a Dasà, ma nell'attesa di soluzioni definitive (auspicabili), si potrebbero utilizzare lavoratori precari, tipo LSU o LPU o forme di volontariato tipo "servizio civile". Spesso (purtroppo !) si trovano in simili condizioni giovani laureati che hanno le competenze specifiche e che,invece, vengono adibiti a compiti di tutt'altra natura. In ogni caso, è necessario avere come interlocutori gli AMMINISTRATORI, altrimenti rischiamo di parlarci addosso. A presto
mimc Inviato - 07/07/2007 : 10:07:12
Credo che enzo abbia centrato il problema che è la GESTIONE della biblioteca e, non è problema banale il quale può essere lasciato all'improvvisazione o che possa risolversi con la ricerca di personale volontario.
La gestione di una moderna biblioteca, per essere efficace, necessita di avere forti competenze professionali del personale addetto.
Esempio di Regolamento
Il mestiere del bibliotecario oggi lo si impara nelle università ed il personale va reclutato attraverso un normale concorso pubblico.
http://www.aib.it/
Per ciò bisogna mettere in conto delle risorse economiche e, quindi senza l'apporto e la volonta politica delle aministrazioni locali la cosa credo non sia realizzabile.

Certo è, mr Lindom, che se accanto a queste figure professionali si aggiungesse del volontariato la GESTIONE può essere resa meno onerosa.

Ci vorrebbe comunque uno scatto di fantasia, da parte delle amministrazioni per trovare sponsors ed altre forme di autosostegno della biblioteca, in modo da integrare i fondi necessari d'essere erogati per la sua gestione.

mimc.
lindom Inviato - 06/07/2007 : 10:30:13
ci sono abbastanza gente, giovani pensionati(tra i 50-65 anni) che potrebero fare di turno per un paio di ore al giorno.
aprirla tra le tre e le nove di sera sarebbe ideale (volonteriato)
scusa se sono andato un po fuori ma e facileSaluti Domenico Scaturchio

Dominic
enzo_farina Inviato - 06/07/2007 : 09:39:17
Vorrei ricordare a tutti gli utenti che il tema di questo topic è "Liberiamo la biblioteca (comunale di Dasà) dal nulla". Non mi sembra di aver letto tanti interventi pertinenti... Tanto per riprendere il discorso, credo che il problema principale non sia quello di riempirla di libri, di abbonarsi a qualche rivista o quotidiano ,nè l'acquisto di qualche computer. Il problema reale da affrontare, sensibilizzando gli amministratori, è la gestione, essendo ovviamente necessaria la presenza di personale a tempo pieno o part-time. Ecco, quindi, da dove a mio avviso bisogna partire se si vuole davvero affrontare seriamente il problema: i libri, in un modo o nell'altro, arriveranno. Fatevi sentire ef
lindom Inviato - 05/07/2007 : 16:25:22
Caro capatosta,e da tempo che non scrivi inpossibile che tu che sei vicino, ai perso la volonta di dare e fare del bene tramite questo forum? come a me son sicuro che anche a te (u sangu ti rigugghjia)
A subito
Saluti
Domenico Scaturchio



Dominic
lindom Inviato - 20/06/2007 : 16:20:07
Coraggio ragazi,
non facciamo un passo indietro,propprio adesso che questo forum si e rimesso verso una strada senza pietre,lasciamo da parte le piccolezze e ritorniamo ad
esprimerere le nostre idee per il bene di tutti quelli che cianno bisogno,specialmente i politici.Mi sebra che siamo solo una decina che scriviamo spesso su questo forum quindi non ci dimettiamo .
come ho detto prima "ho fiducia nei giovani"quindi fatemi fiero.
Saluti a tutti
Domenico Scaturchio

Dominic
spessotto Inviato - 20/06/2007 : 09:29:40
BENE BENE NON SCRIVER0' PIU' SU QUESTO FORUM, SI PARLA DI EINSTEIN DI INTELLIGENZA....
PERCHE' NON SI PARLA DELLE MARTELLATE DI TAFAZZI???
PRESUMO CHE LA MIA COLPA SIA STATA QUELLA DI RIMANDARE ALL'ALTRO BLOG PER
LE DISCUSSIONI RIGUARDANTI LA BIBLIOTECA.

PARLIAMO DI MISSIONI.

UNA DELLE MISSIONI DI INTERNET E' QUELLA DI UNIRE E DI CREARE RAPPORTI PARITARI,
CARO MODERATORE E AMMINISTRATORE......
E' COLPA GRAVE AVER RIMANDATO GLI UTENTI DI QUESTO FORUM
AD UN ALTRO BLOG DOVE SCRIVONO I DASAESI?

SENZA RANCORE
MA LA LIBERTA' E' BELLA.

DI SEGUITO RIPORTO IL TESTO DI SPESSOTTO.
A SCANSO DI EQUIVOCI, SPESSOTTO E' UN BAMBINO
FORSE PASTICCIONE E NON ALLINEATO
MA E' UN BAMBINO.

VIVA DASA', E TUTTI QUELLI CHE GLI VOGLIONO BENE DAVVERO.

Artista: Vinicio Capossela
Album: Ovunque Proteggi

Dalla parte di Spessotto

Siamo dalla parte di Spessotto, da appena nati dalla parte di sotto,
senza colletto, senza la scrima, senza il riguardo delle bambine.
Dalla parte di Spessotto il tè di ieri riscaldato alle otto,
i compiti fatti in cucina nella luce bassa della sera prima.
Dalla parte di Spessotto con la palla dentro il canotto,
col doppiofondo nella giacchetta, col grembiule senza il fiocco.
Timorati del domani, timorati dello sbocco,
siamo dalla parte di Spessotto.
Siamo la stirpe di Zoquastro, i perenni votati all'impiastro,
sulla stufa asciuga l'inchiostro dei fogli caduti nel fosso salmastro.
Dalla parte della colletta, dell'acqua riusata nella vaschetta,
il telefono col lucchetto e per natale niente bicicletta.
Dalla parte di Spessotto e se non funziona vuol dire che è rotto,
dalla parte del porcavacca e se nn lo capisci allora lo spacchi.

L'oscurità come un gendarme già mi afferra l'anima,
attardàti qui in mezzo alla via,
non siamo per Davide, siamo per Golia.

Non per Davide e la sua scriva,
non per i primi anche alla dottrina,
con il tarlo dentro all'orecchio
laflanellusi (?) che ci mangia il letto,
con i peccati da regolare le penitenze da sistemare,
sei anni e sei già perduto
e quando t'interrogano rimani muto, muto.
Dalla parte di spessotto,
che non la dicono non chiara che non la dico non vera
che non la dico non sincera, tieniti i guai nei salvadanai,
se resti zitto mai mentirai.
Adamo nobile, Carmine equivoco,
Rocco Crocco e la banda Spessotto,
imboscati in fondo alla stiva,
negli ultimi banchi della fila,
abbagliati dalla balena, nella pancia della falena,
clandestini sopra alla schiena,
gettati al mare delle anime in pena,
evasi dal compito, evasi dall'ordine,
imbrandati sotto a un trastino,
a giocarcela a nascondino di soppiatto allo sguardo divino.

E il paradiso nostro è questo qua,
fuori dalla grazia, fuori dal giardino.
Va la notte che verrà non siamo più figli del ciel,
figli del ciel, figli del cielo,
ma di quei farabutti di Adamo e di Eva.

L'oscurità come un gendarme già mi afferra l'anima,
ha tardato qui in mezzo alla via, già mi prende e mi porta

Dalla parte di Spessotto, dalla parte finita di sotto,
ma siamo tutti finiti per terra, tutti a reggerci le budella,
gli ubriachi, brutti dannati, ma pure i sobri, belli fortunati.
E quando verrà il giorno che avrò il giudizio,
dirò da che parte è intricato il mio vizio,
per che pena pagherò il dazio, in che risma sono dall'inizio.

Da che giorno ho levato il mio canto
da che pietra dato fuoco al pianto
perchè cielo ho sparso il mio botto
non da Davide solo da Spessotto..

E il paradiso nostro è questo quà fino alla notte che verrà
non siamo più figli del ciel, figli del cielo non da Davide
solo da Spessotto!
mimc Inviato - 19/06/2007 : 19:53:47
Accetto,

l'invito del "fratello maggiore centrista" enzo_farina, faccio un passo indietro riammettendo spessotto,
ma, cerchiamo di smetterla con le piccole furbizie che non portano nulla di costruttivo.
Spero che green man sia dei nostri in quanto ha apportato un contributo non indifferente alle discussioni .
Se cosi è, mi impegno a cancellare i topic che nn fanno bene al tema della discussione, che è: Liberiamo la biblioteca comunale dal Nulla!

Saluti
Admin
enzo_farina Inviato - 19/06/2007 : 18:41:55
Calma ragazzi, calma : mi ero appena rallegrato per un forum finalmente vivace, ed ecco venir fuori i cartellini e le auto-espulsioni ... Non voglio fare il "Salomone" della situazione nè essere accusato di fare sfoggio di erudizione ma, credetemi (da fratello maggiore) : "In medio stat virtus"... Quindi :un passo indietro e stretta di mano!..Dasavuati di tutto il mondo, che esempio diamo ??
mimc Inviato - 19/06/2007 : 18:03:35
Caro Green Man,
uno stesso topic non vi è bisogno di inserirlo due volte in posti diversi per alimentare una polemica che è sempre bella ed il sale del discorso ma che in questo caso non ci voleva l'intelligenza di einstein per capire dove voleva andare a parare ... e lascio alla tua intelligenza trarre le conclusioni di quel che intendo.
Per conto mio l'averlo cancellato lì e lasciato qui è un comportamento corretto di moderatore.

A volte nella vita conta l'esser nato qualche anno prima e quindi un poco di esperienza in più che aver magari un "kg" di cervello in meno.

Probabilmente se vuoi trovar risposta al cartellino giallo devi cercarla nell'espulsione di spessotto, ma sicuramente lo avrai già fatto essendoti chiamato fuori.

Saluti Admin
GreenMan81 Inviato - 19/06/2007 : 17:40:16
MI CHIAMO FUORI!!!
CONSIDERALA UN'AGGRESSIONE ALL'ARBITRO... DOPO CHE LO STESSO MI HA CANCELLATO (O CENSURATO FAI TU) UN INTERVENTO SCRITTO NELLO SPAZIO DELLE POLEMICHE!

IL ROSSO ME LO PRENDO CON GUSTO!!!
ADIOS
(come si fa a cancellarsi?)


"The Green Man Is The Ever-Returning Male Energy Of Wild Nature."
mimc Inviato - 19/06/2007 : 17:26:06
quote:
Messaggio di GreenMan81


Adesso me le pongo io alcune domande, sforando dal topic:
Da quando vige la censura su questo forum?
Non credevo fossimo arrivati al punto che neanche l'uso di un nickname (pratica diffusissima sul World Wide Web) è ammesso?
Vi sta a cuore sapere chi scrive piuttosto che leggere ciò che scrive?
A quando la pubblicazione degli indirizzi email privati di tutti gli iscritti?
Non basta il sondaggio per sapere dove risiedono i forumisti?


"The Green Man Is The Ever-Returning Male Energy Of Wild Nature."




Alla prox fuori, considaralo un cartellino giallo; anche spessotto o chi per lui ha avuto il rosso diretto!
Non si possono indossare due casacche nella stessa partita.
Admin
capatosta Inviato - 19/06/2007 : 14:33:06
Per l'estate Dasaese, ispirato da spessotto (sempre dalla parte di Spessotto), un bel concerto del Parto delle Nuvole Pesanti, oppure lo spettacolo teatrale (sempre con musiche del Parto) "ROCCU U STORTU", storia di un calabrese inviato alla prima guerra mondiale - BRIGATA CATANZARO- e sottoposto alla decimazione dopo l'ammutinamento della stessa.

da omero.it
"Roccu u stortu" è una sorta di monologo interiore, uno sfogo furente, un viscerale attacco all'ordine militare in guerra, una denuncia dell'ingiusto, il racconto di uno spirito libero, anarchico. Roccu è un fante della brigata Catanzaro, che prima di essere soldato è uomo di paese della Calabria. Ma Roccu è anche Stortu, ovvero il pazzo di paese, lo scemo del villaggio. Roccu racconta la sua storia della grande guerra, coi suoi "poveri" mezzi, usando il dialetto calabrese e spesso cambiando ruolo in un balletto delle parti.
Roccu è anche storico, uno storico che espone in lingua una semplice e terribile cronaca, della I° guerra mondiale: l'ammutinamento e la successiva decimazione della brigata Catanzaro a S. Maria la Longa, un sacrificio che ancora oggi chiede delle risposte

Vai all'inizio della pagina Multi Forum Altomesima - © 2002 -2008 Altomesima Online
Questa pagina e' stata aperta in 0,15 secondi. Superdeejay.net | Snitz Forums 2000